gen 12 2011

Cellula artificiale????

Category: Cellula,Cellulagiuliano_fantechi @ 17:39

cellula

Cellula artificiale possibile????


feb 11 2010

Meiosi

Category: Mitosi meiosi,video Biologiagiuliano_fantechi @ 17:45
Immagine anteprima YouTube

Meiosi processo mediante il quale da una cellula madre si ottengono 4 cellule figlie con corredo cromosomico aploide, avviene nei gameti

Tag: ,


feb 11 2010

Mitosi

Category: Biologia,Senza categoriagiuliano_fantechi @ 17:25
Immagine anteprima YouTube

Mitosi processo mediante il quale da una cellula madre si ottengono 2 cellule figli con identico corredo cromosomico (diploide)

Tag:


gen 29 2010

La meiosi

Category: Biologia,Pianeta terragiuliano_fantechi @ 17:34

La meiosi invece avviene nelle cellule della linea germinale dalle quali si originano i gameti (spermatozoi maschili e ovociti femminili).
• La meiosi è simile alla mitosi ma invece di una avvengono due divisioni cellulari consecutive.
• Alla fine della meiosi sia ha da una cellula progenitrice quattro cellule figli con una quantità di DNA pari alla metà di quello della cellula progenitrice.
Prima divisione meiotica (figura2):
1. profase 1: il DNA si condensa in cromosomi, la membrana nucleare scompare, si formano le fibre del fuso, i cromosomi omologhi si appaiano e si scambiano dei tratti (crossing over).
2. metafase 1: i cromosomi si dispongono lungo la piastra equatoriale.
3. anafase
1: a differenza della mitosi alla fine della metafase non si sdoppia il centromero per cui le fibre del fuso trascinano i cromosomi omologhi ai due poli opposti della cellula.
Seconda divisione meiotica (figura 2):
1. telofase 1: si formano due cellule con una sola copia di ciascun cromosoma. Si forma la membrana nucleare intorno ad ogni gruppo di cromosomi.
2. profase 2: si dissolve la membrana nucleare e compaiono le fibre del fuso
3. metafase 2: i cromosomi si allineano sulla piastra equatoriale della cellula
4. anafase 2: si sdoppia il centromero e si separano i cromatidi.
5. telofase 2: i cromatidi si trovano ai poli opposti e intorno si forma la membrana nucleare.


gen 19 2010

Sintesi Proteica

Category: Biologia,video Biologiagiuliano_fantechi @ 18:25
Immagine anteprima YouTube

Un video interessante per capire la sintesi proteica


nov 30 2009

Cellula vegetale

Category: Cellula,video Biologiagiuliano_fantechi @ 19:02
Immagine anteprima YouTube

Tag: ,


nov 20 2009

Cellula animale

Category: Cellula,video Biologiagiuliano_fantechi @ 18:58
Immagine anteprima YouTube

Tag:


set 28 2009

Com'è nata la vita sulla terra?

Category: Biologia,Cellulagiuliano_fantechi @ 08:08

La nascita della vita sul pianeta terra rimane il mistero più affascinante.

Immagine anteprima YouTube

Tag:


set 14 2009

Che cosa è la vita?

Category: Biologia,Scienze della Terragiuliano_fantechi @ 08:28

Da secoli e secoli gli uomini provano a dare una risposta a questa domanda attraverso la filosofia, la religione, la poesia, l’arte e, naturalmente, anche la scienza.
Limitandosi strettamente al punto di vista degli scienziati, si può affermare che la vita di tutti gli esseri viventi, dai batteri all’uomo, è basata su una rete intricata di scambi di messaggi chimici.
Tutte le funzioni vitali, dalla respirazione alla riproduzione, dal metabolismo alla vista, e finanche la possibilità di captare odori e sapori, di provare dolore e piacere, di imparare ed emozionarsi sono l’effetto di una serie finemente regolata di reazioni chimiche.


mar 20 2009

Il miracolo della vita

Category: Fecondazionegiuliano_fantechi @ 19:04


La vita è un dono legato a un respiro
Dovrebbe ringraziare chi si sente vivo. R Zero


mar 20 2009

Glossario di genetica

Category: Biologiagiuliano_fantechi @ 19:02


ACIDI NUCLEICI:macromolecole presenti in ogni organismo vivente che comprendono il DNA e l’ RNA; sono costituiti da una sequenza formata da uno zucchero pentoso, una base azotata e un gruppo fosforico
ALLELE: membro di una coppia di geni (uno solo per ogni carattere).
AMINOACIDI:composti chimici organici la cui unione in catene di sequenze diverse costituisce le proteine. Negli organismi viventi ne esistono 20 tipi diversi specificati secondo il codice genetico da sequenze di tre nucleotidi.
AMNIOCENTESI:prelievo del liquido amniotico per esaminare le cellule dell’embrione. Si effettua verso il quarto mese di gravidanza.
ANTICORPI:proteine prodotte da cellule del sistema immunitario dei vertebrati. La loro funzione è di difendere l’organismo dalla presenza di sostanze estranee (antigeni).
APLOIDE:cellula con 23 cromosomi spaiati (uno per ogni coppia).
BATTERI: organismi unicellulari procarioti in grado di riprodursi molto rapidamente.
CARATTERE DOMINANTE:carattere che in un incrocio tra 2 linee pure si manifesta nella prima generazione filiale(F1).
CARATTERE RECESSIVO:carattere nascosto negli individui eterozigoti da quello dominante e che si manifesta soltanto nella seconda generazione filiale(F2).
CARIOTIPO: mappa dei cromosomi della cellula.
CELLULA: unità funzionale di tutti gli organismi viventi in grado di svolgere autonomamente tutte le principali funzioni vitali.
CELLULE SESSUALI (o GAMETI): cellule costituite da spermatozoi nell’uomo e da ovocellule nella donna aventi 23 cromosomi singoli.
CELLULE SOMATICHE: le cellule che formano il corpo umano.
CELLULE TOTILPOTENTI: cellule non ancora specializzate a svolgere una determinata funzione.
CLONE/CLONAGGIO/CLONARE:il clonaggio o la clonazione è la tecnica che consente di ottenere diverse coppie identiche, dette cloni, di una molecola, di una cellula o di un individuo.
CODICE GENETICO: metodo attraverso il quale si trasmettono le informazioni portate dai geni.
CROMOSOMI:filamenti presenti nel nucleo delle cellule. Sono costituiti ciascuno da una doppia elica di DNA e da proteine.
CROSSING-OVER: mutazione naturale che avviene quando due cromosomi omologhi si sovrappongono e si scambiano alcuni geni.
DIPLOIDE: cellula con 23 coppie di cromosomi.
DNA (acido desossiribonucleico): doppio filamento avvolto a spirale costituito da una sequenza di nucleotidi a loro volta costituiti da uno zucchero pentoso, una base azotata e un gruppo fosforico.
EMBRIONE: essere vivente nella fase iniziale di sviluppo prima della nascita(negli esseri umani la fase embrionale è nei primi tre mesi).
ENZIMA: macromolecola, per lo più proteica, che agisce accelerando una determinata reazione chimica.
ENZIMI DI RESTRIZIONE:molecole in grado di “tagliare” la molecola di DNA in corrispondenza di determinate sequenze.
EREDITA’ BIOLOGICA/GENETICA:trasmissione delle caratteristiche dai genitori ai figli . Questo processo viene realizzato grazie all’informazione codificata del DNA.
ETEROZIGOTE:organismo che possiede 2 alleli diversi per un determinato carattere.
FENOTIPO: aspetto esteriore ed insieme di caratteristiche osservabili di un organismo.
FETO: essere vivente nella fase successiva a quella embrionale prima della nascita (negli esseri umani questa fase inizia dal terzo mese ed arriva fino alla nascita).
FUSO MIOTICO: struttura che si forma nel citoplasma durante la mitosi facendo dividere equamente i 46 cromosomi della cellula.
GENI: caratteri ereditari che un individuo trasmette al proprio discendente localizzati sui cromosomi.
GENOMA/GENOTIPO: insieme delle sequenze di DNA specifiche di un organismo.
IMPRONTA GENETICA: risultato della mescolanza del DNA materno e paterno. E’ unico e da esso si puo’ risalire ai genitori di un individuo.
INGEGNERIA GENETICA: introduzione artificiale di cambiamenti ai geni in una determinata cellula
INSEMINAZIONE ARTIFICIALE: iniezione di seme nell’utero della donna per fecondarla.
MEIOSI: divisione cellulare che porta alla formazione di cellule aploidi: i gameti.
MITOSI: divisione cellulare che porta alla formazione di cellule diploidi
MUTAZIONE:modificazione del messaggio genetico che produce principalmente nella cellula cambiamenti.
NUCLEO: parte centrale di una cellula in cui sono contenuti i cromosomi.
NUCLEOTIDE: monomero costituente degli acidi nucleici formato da un gruppo fosforico, uno zucchero pentoso e da 1 delle 4 basi azotate.
OMOZIGOTE: organismo che possiede 2 alleli uguali per un determinato carattere.
ORMONI: proteine prodotte dall’organismo che svolgono la propria funzione in organi ed apparati diversi da quelli in cui sono stati prodotti.
PROTEINE: macromolecole costituite da sequenze dei 20 aminoacidi presenti in natura. Le proteine sono dei composti fondamentali per la cellula e svolgono funzioni strutturali, regolative ed enzimatiche.
RNA (acido ribonucleico):macromolecola il cui compito principale è di trascrivere e tradurre l’informazione contenuta nel DNA.
SPECIE: insieme di esseri viventi con caratteristiche proprie in grado di incrociarsi tra loro e di avere prole feconda.
TRIPLETTA: sequenza di tre basi azotate ad ognuna delle quali corrisponde un determinato aminoacido.


gen 29 2009

DNA

Category: Biologia,Le basi della vitagiuliano_fantechi @ 17:25

Sei miliardi dipersone popolano questo mondo, ognuno con le sue abitudini,con i suoi modi di fare con le sue storie. Nessuno ha il mio viso, le mie mani, i miei occhi
Nessuno ha il mio sguardo, il mio sorriso, nessun’altro al mondo parla come me.
Io, individuo unico al mondo, unico nella mia unicità.
Siamo dei veri e propri miracoli.
Milioni di spermatozoi hanno partecipato a una maratona alla ricerca di ovulo e solamente il migliore ha vinto e ci ha donato il proprio corredo cromosomico .
Sono i stato un piccolo embrione che ha preso lentamente forma nel grembo di mia madre, una cellula che si è unita con un’altra e poi a un’altra ancora formando lentamente ogni organo, ogni parte del corpo.
Tutto secondo un progetto perfetto fino a quando un giorno sono venuto al mondo.
Questo è un miracolo, un miracolo che ogni giorno ci fa crescere ed essere qui. .
Ti tutto quello che siamo dobbiamo ringraziare i nostri genitori per il loro patrimonio genetico che ci hanno donato oltre al motorino.
Il progetto di quello che siamo e di quello che saremo è scritto all’interno del nostro DNA, il quale si trova nel nucleo delle nostre cellule e provvede il modo sapiente a dare le indicazioni per realizzare tutto quello per cui siamo stati creati.
Siano unici anche se facciamo di tutto per essere banali
L’acido desossiribonucleico o deossiribonucleico (DNA) è, dal punto di vista della biochimica, un polimero organico i cui monomeri sono i desossiribonucleotidi. È presente in tutti gli organismi viventi. Lo si trova nei cromosomi degli eucarioti, dei procarioti,E’ depositario dell’ informazione genetica necessaria alla trasmissione dei caratteri ereditari. Ogni proteina presente negli organismi viventi deriva da un processo di sintesi che trae origine dall’informazione immagazzinata nel DNA.

Ogni nucleotide è formato da tre parti: una molecola di desossiribosio (uno zucchero semplice, un gruppo fosfato e una base azotata (citosina, guanina, adenina o timina). Abbiamo quindi uno scheletro fosfato-zucchero-fosfato… , mentre agli zuccheri sono legate le diverse basi azotate, che determinano la sequenza specifica.
Di solito il DNA è a doppio filamento: è formato da due catene orientate in verso opposto,
Alfabeto di quattro lettere

Le basi azotate (adenina A, citosina C, guanina G, timina T), possono essere immaginate come le quattro lettere dell’alfabeto delle informazioni genetiche della cellula. Utilizzando gruppi di tre lettere si possono avere fino a 64 combinazioni diverse (43), che vanno a coprire i venti diversi amminoacidi esistenti.
Nell’RNA l’adenina si lega all’uracile (contraddistinto dalla lettera U) che sostituisce la timina del DNA.


gen 19 2009

Le cellule procariote

Category: Cellulagiuliano_fantechi @ 10:16

Le cellule procariote hanno un’organizzazione molto più semplice degli eucarioti: mancano infatti di nuclei organizzati inclusi in una membrana nucleare; non hanno cromosomi complessi, ne un reticolo endoplasmatico e mitocondri. Mancano pure di cloroplasti o plastidi. Quasi tutti i procarioti possiedono una rigida parete cellulare.
I procarioti sono privi di nucleo primitivo; non hanno, infatti, un nucleo che si possa isolare, bensì la «cromatina nucleare», cioè il DNA nucleare, in un solo cromosoma, ad anello, immerso nel citoplasma. I procarioti sono il punto di origine sia per il regno animale che per il regno vegetale.
I procarioti si possono dividere in due classi fondamentali: le alghe azzurre e i batteri (schizomiceti).
Gli attuali procarioti, rappresentati dai batteri e dalle alghe azzurre, non presentano particolari differenze dai loro antenati fossili. Le cellule batteriche fossili differiscono da quelle delle alghe fossili, per il fatto che le alghe unicellulari, come le loro attuali discendenti, erano fotosintetiche. In altre parole, esse erano in grado di sintetizzare sostanze nutritizie ad alto contenuto energetico, a partire da elementi semplici (in questo caso anidride carbonica e acqua) utilizzando la luce solare come fonte di energia.
Le alghe azzurre, avendo le strutture e gli enzimi necessari alla fotosintesi, vengono dette organismi autotrofi (cioè che si nutrono da soli). I batteri, invece, sono organismi eterotrofi, poiché assimilano dall’ambiente esterno le sostanze nutritive necessarie per il proprio metabolismo energetico.
Uno dei rapporti diretti più noti dei batteri con l’uomo è quello costituito dalla flora batterica intestinale; un altro è quello delle malattie infettive di tipo batterico.
I procarioti risalgono a circa quattro-cinque miliardi di anni fa e rappresentano le forme primitive della vita; con il trascorrere del tempo siamo giunti agli organismi più complessi, fino all’uomo. Di conseguenza i procarioti sono gli organismi più semplici e antichi.
Durante l’evoluzione delle specie, fino ad arrivare alle forme superiori, le forme primitive non si sono estinte, ma hanno mantenuto anch’esse un compito specifico nell’equilibrio vitale. Ne rappresentano un esempio le alghe azzurre, che sono ancora oggi fra le maggiori sintetizzatrici di materiale organico nell’acqua.


ott 03 2008

I principi nutritivi

Category: Le basi della vitagiuliano_fantechi @ 18:19


I glucidi
zuccheri, o saccaridi, sono detti anche carboidrati o idrati di carbonio in quanto hanno un rapporto idrogeno ossigeno simile a quello dell’acqua: (CH2O)n. Sono solidi a temperatura ambiente e i più importanti e veloci fornitori di energia biochimica.

I lipidi
o grassi sono costituiti da carbonio, idrogeno e ossigeno, e comprendono trigliceridi, cere e terpeni. Ad esempio nei lipidi di origine animale troviamo il burro, lo strutto e il sego.
Le proteine
sono composti organici tra i più complessi, costituenti fondamentali di tutte le cellule animali e vegetali. Una proteina è detta anche polimero,costituita da una combinazione variabile di diversi monomeri detti amminoacidi
Le vitamine
sono composti organici essenziali per l’uomo. Le vitamine presentano due strutture chimiche:quello delle vitamine idrosolubili (vitamina C e del gruppo B) e quello delle vitamine liposolubili (vitamine A, E, D, K).
I sali minerali
sono sostanze inorganiche che, pur rappresentando complessivamente solo il 6,2% del peso corporeo, svolgono funzioni essenziali per la vita dell’uomo partecipano infatti ai processi cellulari come la formazione di denti e ossa e costituiscono fattori determinanti per la crescita e lo sviluppo di tessuti e organi fornendo direttamente energia al corpo.


set 30 2008

Il Sole fonte di principale di energia

Category: Le basi della vitagiuliano_fantechi @ 14:18


Energia per vivere

Qualunque organismo ha bisogno di energia per vivere.
L’energia è legata a tutte le attività umane: quando pensiamo o ci muoviamo utilizziamo energia immagazzinata nel nostro corpo e tutti gli oggetti che ci circondano o di cui facciamo uso hanno bisogno di energia per funzionare o ne hanno avuto bisogno per essere costruiti; l’energia illumina e riscalda le nostre case, ci permette di spostarci, alimenta gli strumenti con i quali produciamo il cibo e così via.
Tutto ciò che produce energia è una “fonte di energia”.
Il Sole è la principale fonte di energia della Terra.
La Terra riceve dal Sole un flusso ininterrotto di energia che:
• alimenta tutti i processi vitali, vegetali e animali.
• determina la fosintesi clorofilliana,
• scioglie i ghiacci ed alimenta il ciclo dell’acqua tra mare e atmosfera,
• produce i venti, fa crescere le piante che nel corso di milioni di anni si sono trasformate, insieme ai resti di organismi animali, in combustibili fossili, petrolio, carbone e gas naturale.
In generale tutta l’energia disponibile sul nostro pianeta deriva direttamente o indirettamente dal Sole: l’energia idrica, l’energia eolica, l’energia chimica dei combustibili fossili (carbone, petrolio e gas naturale) e delle biomasse (per esempio la legna), persino l’energia delle onde. Dai campi gravitazionali del Sole, della Luna e della Terra deriva l’energia delle maree.


set 30 2008

Anche l'atmosfera ha fatto la propria parte.

Category: Le basi della vitagiuliano_fantechi @ 14:13

L’atmosfera è una componente essenziale per la vita sulla Terra :
• contiene l’ossigeno necessario alla respirazione degli organismi viventi.
• funziona da filtro delle radiazioni nocive (raggi ultravioletti) provenienti dal Sole, riflettendole e impedendo loro di raggiungere il suolo, e consente alla superficie terrestre di mantenere una temperatura adatta alla vita di piante ed animali.
• è anche la sede dei principali fenomeni meteorologici (vento, pioggia, neve, ecc.), che nel loro insieme costituiscono il clima.
L’aria che respiriamo è costituita da un miscuglio di particelle solide e liquide sospese in un mezzo gassoso, costituito a sua volta da:
ossigeno (O2), (20,95% in volume) quasi interamente di origine biologica, prodotto da organismi autotrofi (vegetali) grazie alla fotosintesi clorofilliana;
• anidride carbonica (CO2) (in percentuale variabile) di origine naturale generata dalle attività svolte dall’uomo: ad esempio i processi di combustione;
acqua (H2O), (in percentuale variabile) che nell’atmosfera può trovarsi sotto forma di vapore, oppure allo stato liquido o solido;
azoto (N2), pari al 78% in volume e argon (A) pari allo 0,93% in volume, entrambi gas inerti;
altri gas come neon, kripton, xenon, idrogeno, ed altri ancora, che nell’insieme costituiscono solo lo 0,01% in volume dell’atmosfera. Le particelle solide e liquide (polveri varie, spore, pollini, ecc.) sono presenti in quantità ridotte e sono caratterizzate da dimensioni, caratteristiche fisiche e chimiche variabili.

La respirazione degli organismi animali e vegetali

Attraverso la respirazione gli organismi vegetali ed animali si procurano l’energia necessaria per vivere e per crescere. La respirazione, che può essere considerata una combustione a bassa temperatura, libera l’energia accumulata nei composti organici, assunti dall’organismo mediante l’alimentazione, bruciando ossigeno e rilasciando anidride carbonica ed acqua. In pratica, ogni volta che inspiriamo, l’ossigeno presente nell’aria arriva ai polmoni, entra nel sangue, viene portato a tutte le cellule del corpo e lì utilizzato nei processi di combustione che producono l’energia necessaria a mantenerci in vita. Le cellule, a loro volta, restituiscono al sangue i prodotti residui della combustione: anidride carbonica e acqua. Queste sostanze sono portate dal sangue nei polmoni, da dove fuoriescono nel momento in cui espiriamo.


set 30 2008

L'acqua composto fondamentale per la vita.

Category: Le basi della vitagiuliano_fantechi @ 14:09

L’acqua è il composto chimico più abbondante sulla terra e nella materia vivente.
La sua quantità è stimata in 1.400 milioni di miliardi di tonnellate, si trova in tutti gli ambienti ed è parte integrante di tutti gli organismi viventi.
L’acqua è quindi un elemento fondamentale per la vita sul nostro pianeta.
E’ il principale costituente degli organismi di cui rappresenta in media il 70% del peso,. il 60% circa del peso dell’adulto ed il 75% del neonato.
L’apporto di acqua indispensabile alla vita; mentre si può sopravvivere per molti giorni senza mangiare, la morte sopraggiunge solo dopo pochi giorni se il digiuno è totale.
L’acqua ha un alto calore specifico quindi a differenza di altri liquidi ha bisogno di più calore per alzare la sua temperatura.
Il calore specifico è la quantità di calore necessaria per alzare di 1°C la temperatura di una sostanza di 1g.
Funzioni e fabbisogno
Numerose sono le funzioni dell’acqua:
L’acqua è un buon solvente infatti è capace di sciogliere tante sostanze.
Se sciogliamo una sostanza nell’acqua otteniamo un miscuglio chiamato soluzione dove l’acqua è il solvente mentre la sostanza che sciogliamo è il soluto.
L’acqua ha una buona capacità termica questo significa che è un ottimo refrigerante, cioè rinfresca.La capacità termica è la capacità di assorbire2 calore.
trasporta alle cellule le sostanze nutritive ed allontana quelle di rifiuto;
partecipa ai processi di termoregolazione;
costituisce il mezzo in cui avvengono le reazioni metaboliche e digestive;
è il costituente fondamentale delle secrezioni;
In condizioni normali, ogni giorno l’organismo ricambia il 6% del suo patrimonio idrico, in media circa 2-2,5 l. Per mantenere costante la quantità totale di acqua, ossia l’equilibrio idrico, è necessario che la quantità di acqua introdotta, sia uguale a quella eliminata. Le vie di eliminazione sono rappresentate da urine, feci, il sudore e l’aria espirata.
La disidratazione può causare crampi, allucinazioni e perdita di coscienza, e la morte sopravviene se il corpo ha perduto appena il 20% dell’acqua.
La quantità di acqua giornaliera necessaria è in relazione al clima, all’età, alla dieta e all’attività. Particolare attenzione va rivolta ai bambini e alle donne in gravidanza ed allattamento, così come alla qualità dell’acqua da bere, che deve essere pulita e non contaminata.